Alessandro Torcoli

Alessandro Torcoli è editore e direttore della storica rivista enologica Civiltà del bere. Dopo gli studi classici si laurea in Relazioni pubbliche (Scienze della Comunicazione), diventa giornalista professionista e sommelier AIS. Ha collaborato con diverse testate, tra le quali i quotidiani Corriere della Sera, Il Giornale e Il Sole-24 Ore. Ha partecipato come esperto di vino a trasmissioni televisive e prestato consulenza sul vino agli autori di Benedetta Parodi. È giurato nei principali concorsi enologici internazionali (primo italiano “panel chair” al Decanter World Wine Awards).

All’attività giornalistica affianca quella di organizzatore di eventi, come i summit dell’enologia VinoVip. Nel 2009 vince il premio quale “Miglior giovane giornalista italiano” conferitogli dall’associazione Grandi Cru d’Italia. Dal 2014 è Accademico dall’’Accademia italiana della vite e del vino. Il 28 maggio 2010 riceve a Siena il Premio “Dioniso d’Oro” dal Ministero del Lavoro. Nel 2011 apre l’Enoluogo a Milano, un’enoteca 3.0 che ospita parte della redazione della rivista Civiltà del bere. Nel marzo 2014 entra nella Commissione selezionatrice del Premio Masi – Civiltà del Vino, di cui è presidente Isabella Bossi Fedrigotti e del quale fanno parte Piero Antinori, Angelo Gaja, Jens Priewe, Ezio Rivella, Luciano Ferraro. Nel 2016 organizza “Le Cinque Giornate di Milano”, cinque eventi al Museo della Scienza Leonardo da Vinci. Nel 2017 i “WineDays”, sempre a Milano e dal 2018 “Simply the best”, la più titolata degustazione realizzata in Italia.

Presta consulenze di marketing strategico internazionale, di organizzazione eventi e organizza masterclass di degustazione comparata internazionale. Insegna Wine Communication in prestigiosi master universitari ed è responsabile dell’Area Comunicazione al Master Vini Italiani e Mercati Mondiali dell’Istituto Superiore Sant’Anna di Pisa. Nel 2016 è uscito il suo libro VINOLOGY, edito da BUR-Rizzoli, un long-seller (30.000 copie vendute) ancora in testa alle classifiche italiane nella categoria Wine&Spirits. Nel 2018 ha ideato la prima competizione enologica che esalta i valori dell’identità territoriale combinandoli strettamente alla qualità intrinseca del vino e all’estetica del packaging: WOW! di Civiltà del bere. Nel 2019 è uscito il suo libro “In vino veritas”, edito da Longanesi, con cui ha vinto il Premio Bancarella Cucina 2020. Nel 2021 esce il nuovo Vinology-Corso di degustazione (BUR-Rizzoli).

Giornalismo del vino. Esiste? Che cos’è? Come funziona? A cosa serve?

Questa sessione presenta un panel di discussione con alcuni esponenti del giornalismo del vino italiano. L’obiettivo è quello di promuovere il dibattito sulla qualità dell’informazione e della comunicazione sul vino oggi. Un’informazione corretta ed efficace è per le aziende uno strumento essenziale e direttamente collegato alle vendite e alla customer loyalty. Partendo da questo assunto, i giornalisti esploreranno l’attuale status del giornalismo del vino italiano: è davvero al passo con i tempi? Che ruolo riveste per le aziende vinicole italiane? Quali sono i suoi punti di forza e quali i punti di debolezza? Come può migliorare la promozione del vino italiano e attirare ad esso nuovi consumatori? Modera la tavola rotonda Chiara Giannotti, giornalista creatrice di Vino.tv e volto noto della wine communication in Italia.