Marco Nannetti

Marco Nannetti è nato a Imola nel 1968 e ha ottenuto il diploma di Perito Agrario nel 1987 presso l’Istituto Tecnico Agrario “G.Scarabelli” di Imola. Coniugato e padre di due figli, dal 1990 al 2009 è stato il responsabile regionale Emilia Romagna per il settore Vitivinicolo della Confederazione Italiana Agricoltori.

Dal 2009 ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Vini di Romagna, di Enoteca Regionale Emilia Romagna ed è stato Vice Presidente del Consorzio Pignoletto. Marco Nannetti è membro del Coordinamento Nazionale Vino Alleanza Cooperative Italiane. Nannetti è attualmente Presidente di Terre Cevico, carica acquisita il 07 dicembre 2017, e di Cantine Giacomo Montresor in Verona dal 15 marzo 2018.

Vision 2030: costruiamo insieme il futuro del vino italiano

Vision 2030 rappresenta il primo progetto per la definizione di una strategia di sviluppo del sistema vitivinicolo italiano frutto dell’analisi e dell’esperienza di imprenditori e manager delle imprese del vino del nostro Paese.
Un progetto che nasce dalla base produttiva con il preciso obiettivo di fare emergere le istanze concrete del settore e di riuscire, di conseguenza, a dare risposte il più possibile coerenti ai reali fabbisogni delle imprese del vino italiano ed in linea alle dinamiche dei mercati.
Per la prima volta, quindi, anche alla luce delle veloci evoluzioni dei mercati di questi ultimi anni, compresa l’accelerazione dettata dall’attuale pandemia, il sistema produttivo italiano ha sentito l’esigenza di elaborare analisi e proposte in grado di garantire la competitività del comparto vitivinicolo nazionale, pensando al momento attuale ma proiettandosi anche nel prossimo futuro.
Vision 2030 è un progetto aperto a tutta la filiera vitivinicola e si propone, in questa direzione, di stimolare tutti i diversi segmenti del comparto ad elaborare una propria riflessione sia sullo stato dell’arte del settore sia sulle possibili soluzioni in grado di poter capitalizzare al meglio le potenzialità del sistema vino Italia.