Fongyee Walker MW

Fongyee Walker MW (Master of Wine) nel 2007 ha fondato con Edward Ragg, Dragon Phoenix Wine Consulting, la prima azienda di Pechino completamente indipendente che si occupa di consulenza ed educazione enologica. Fongyee ha offerto sia i corsi WSET che programmi speciali in mandarino mirati al commercio di vino per organismi come Wine Australia, il Hawke’s Bay Wine Associazione, la Napa Valley Vintners e numerosi altri gruppi, oltre a creare un numero di corsi appositamente studiati per gli studenti della Cina continentale.

È diventata il primo Master of Wine (MW) residente in Cina nel 2016 con la sua tesi sulle pratiche di sepoltura delle viti invernali nell’Hebei e nella Ningxia. Fongyee è stata giudice in numerosi concorsi enologici, tra cui l’International Wine Challenge (Regno Unito) e l’Hong Kong International Wines e Spirits Competition ed è stata ospite internazionale per il Royal Melbourne Wine Show, Old Mutual Trophy (Sudafrica) Wine Show, il Qantas Western Australia Wine Show, AWOCA (Vini del Cile), l’Hunter Valley Wine Show e molti altri concorsi regionali. Fongyee ha anche scritto articoli per Decanter Magazine, Wine Review, RVF Cina e Wine in China. E’ stata anche un’editorialista per Decanter China, rivista per la quale ha scritto su questioni educative.

Fongyee è anche la star di Wok’n’Wine 品尝中国, una popolare trasmissione su internet vista da più di 4 milioni di spettatori dove il vino viene abbinato a pietanze tipiche cinesi. Dal 2021 è presente anche nel nuovo show Carpe Vinum 街大街, il quale presenta le regioni vinicole d’Italia.

La differenziazione dei consumatori di vino emergente in Cina

Troppo spesso si parla della Cina come di un unico mercato o del «consumatore di vino cinese» come di un’entità monolitica. Tuttavia, il mercato cinese è altamente segmentato e frammentato, con non solo i confini geografici che differenziano il comportamento dei consumatori, ma anche le fasce di età, gli identificatori sociali e lo status economico. La sessione analizzerà i diversi profili dei consumatori cinesi e collegherà i loro tratti al consumo di vino, sia in termini di preferenze gustative che di abitudini di acquisto.

Per le cantine che desiderano costruire marchi nel mercato cinese, si tratterà di un’esplorazione preziosa della diversità dei mercati cinesi e di un approccio molto più mirato non solo per individuare possibili importatori e distributori, ma anche per conoscere il possibile consumatore finale.