Beniamino Garofalo

Beniamino Garofalo proviene da una lunga esperienza manageriale in multinazionali di largo consumo come Pepsico, Heinz, Danone, successivamente nel mondo del lusso con LVMH e, più recentemente, nel Gruppo Lunelli. Da marzo 2020 riveste il ruolo di Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, oggi una delle principali realtà italiane del mondo del vino. Presente in 96 mercati in tutto il mondo, raggruppa dieci diverse tenute in alcune tra le regioni più belle dell’enologia italiana – Santa Margherita, Torresella, Kettmeir, Ca’ del Bosco, Cà Maiol, Lamole di Lamole, Vistarenni, Sassoregale, Terrelíade e Cantina Mesa – per una superficie vitata oggi superiore ai 680 ettari, con vendite che nel 2020 hanno superato i 20 milioni di bottiglie, per un fatturato di oltre 172 milioni di Euro. Al mosaico nazionale si aggiunge poi Santa Margherita USA, società controllata d’importazione diretta con sede a Miami e distributrice di tutti i brand del Gruppo così come di altre primarie realtà italiane del settore, destinate ad aumentare in futuro.

E-commerce nel mercato U.S.: nuovi strumenti “post-COVID”

Il Covid ha avuto un impatto significativo sul mercato statunitense, in particolare per quanto riguarda l’espansione di applicazioni, siti e strumenti di e-commerce. Le vendite ai consumatori possono ora essere effettuate in loco (HoReCa), off-premise (retail) e «e-premise. » I produttori devono comprendere le strutture dei vari strumenti e piattaforme che supportano l’e-commerce negli Stati Uniti. Inoltre, c’è bisogno di apprendere come utilizzare questi nuovi strumenti per superare i blocchi e le complicazioni che si verificano attraverso un modello di importazione tradizionale con marchio di agenzia. Uno dei fattori fondamentali per comprendere l’universo del vino E-comm negli Stati Uniti è capire «chi è che possiede i dati relazionali?». Nel caso di facilitatori esterni (come Drizly), sono loro. Nel caso di servizi come CityHive e simili soluzioni retail-to-consumer, è il negozio retail. Discuteremo perché questo è importante e come la differenza può essere sfruttata per incrementare le vendite del tuo marchio. Analizzeremo anche le distinzioni che differenziano gli strumenti e le strategie dei componenti dell’E-commerce. Tra questi figurano la vendita DtC (diretta al consumatore dalla cantina nazionale), la vendita dal dettagliante all’interno dello Stato al consumatore tramite vettore o il negozio stesso, e la vendita dal dettagliante al consumatore tramite vettore interstatale.